L'evoluzione degli ambienti ufficio

Nell’era digitale in cui viviamo, con la crescente diffusione dello smart working, sorge spontanea una domanda: “Se il lavoro è sempre più digitale, perché si continua ad andare in ufficio?“ In questo articolo esploreremo l’evoluzione degli ambienti ufficio in coerenza alla flessibilità del lavoro ai tempi del digitale, mettendo in luce i vantaggi di creare spazi di incontro che stimolino la creatività e favoriscano la condivisione di idee.

L'evoluzione degli ambienti ufficio

Lo smart working ha radicalmente trasformato il modo in cui concepiamo il lavoro. L’accesso remoto alle risorse digitali ha reso possibile svolgere molte attività lavorative da qualsiasi luogo, svincolando sempre di più l\’idea di ufficio da uno spazio fisico statico.
Tuttavia, nonostante questa libertà, molte aziende stanno scoprendo il valore di mantenere spazi dedicati al lavoro in presenza.
Ad esempio, se consideriamo lo smart working dal punto di vista di una persona introversa e riflessiva, molto probabilmente tenderà a smettere di collaborare aiutata dalla distanza fisica, rimanendo nella sua zona di comfort e mettendo in atto comportamenti poco collaborativi.

Ebbene, gli spazi fisici restano fondamentali, il confronto fra le persone è imprescindibile per condividere informazioni e generare idee!
Lo skyline di Milano ne è la visibile manifestazione, le imprese continuano a investire significativamente in nuovi spazi di lavoro e in ristrutturazioni di sedi localizzate nel cuore delle grandi aree urbane.
Gli uffici non sono più semplici luoghi in cui svolgere attività lavorative, ma diventano sempre di più centri di scambio di idee e di creatività. L’interazione faccia a faccia continua ad essere un elemento fondamentale per lo sviluppo di progetti innovativi e la costruzione di team coesi.

L’arredo ufficio gioca un ruolo cruciale nell’agevolare questa transizione. La creazione di spazi aperti e flessibili, arricchiti da elementi di design e comunicazione visiva, favorisce la condivisione e la collaborazione.
Zone lounge, aree di brainstorming e sale riunioni informali diventano luoghi in cui le idee possono fluire liberamente, contribuendo a rompere la monotonia dell\’isolamento digitale.

La Diversità e Flessibilità degli ambienti ufficio

Ogni persona è diversa, nelle caratteristiche fisiche, nei gusti, preferenze ed ha esigenze lavorative diverse. L’arredo ufficio dovrebbe riflettere questa diversità, offrendo una varietà e versatilità di spazi adattabili alle esigenze di ciascun dipendente. in cui gli individui più diversi si trovano a condividere una stessa postazione lavorativa. Scrivanie regolabili in altezza, postazioni di lavoro flessibili e sedute ergonomiche contribuiscono al benessere dei lavoratori, creando un ambiente che promuove la produttività e il comfort.
In quest’ottica, se ad esempio poniamo l’attenzione sulle sedute, è indispensabile orientarsi su sedute ergonomiche girevoli dotate di tutte le regolazioni più prestigiose, come la St-PRO che grazie alla sua flessibilità e alla velocità di regolazione in funzione del nuovo utente, la rende perfetta per ogni esigenza lavorativa e per ogni tipologia di persona (link in fondo all’articolo)

l'evoluzione degli ambienti ufficio

ll futuro del lavoro in coerenza ai tempi del digitale

Serve progettare ambienti:

– Con setting differenziati a seconda che si lavori in gruppo o individualmente, e a seconda del tipo di team work. Aree social, Aree di confort, aree break e aree verdi dove favorire l’incontro e lo scambio, proprio per aiutare la contaminazione culturale e la collaborazione tra colleghi

– Con un certo comfort ambientale, sia da un punto di vista estetico, ergonomico e funzionale perché le persone lavorino meglio. Non sempre si può rifare tutto da capo, ma senz’altro si può svecchiare l’ufficio, rinnovandolo con la scelta dei colori, delle luci, degli arredi e proprio le neuroscienze offrono prove scientifiche sull’effetto dei colori, delle forme e dei suoni sul livello di concentrazione e benessere durante lo svolgimento di un compito, anche sotto stress.

– Con sistemi per la riduzione del disturbo acustico: Sistemi fonoassorbenti per spazi chiusi o poltrone avvolgenti e divani con alzate alte, così da creare barriere acustiche e modellare sale riunioni senza pareti, all’interno di ambienti più grandi, Ma anche angoli “chiusi” o box , Aree riservate in cui si possano effettuare riunioni private. Il tutto, facilitato da arredi pensati per la protezione acustica e per adeguarsi alle esigenze organizzative senza peraltro intervenire sugli impianti” 

l'evoluzione degli ambienti ufficio

Per concludere, sebbene lo smart working abbia rivoluzionato il modo in cui svolgiamo le nostre attività lavorative, l’ufficio rimane un luogo irrinunciabile per stimolare la creatività e favorire la condivisione di idee. Creare ambienti flessibili, arricchiti dalle Attenzioni descritte sopra, è la chiave per rendere gli spazi di lavoro luoghi di ispirazione continua, per coltivare l’innovazione e garantire il successo delle aziende. 

Ci piace proporre ai clienti più esigenti e più attenti alle ultime tendenze le migliori soluzioni in linea con questi trend!

Sedia ergonomica girevole ST-PRO

Pareti divisorie Tetrix Quadro

Pannelli fonoassorbenti Sale Riunioni

Arredamento fonoassorbente

Vuoi progettare, riqualificare o dare una nuova linfa al tuo spazio di lavoro?

Contattaci nel form qui sotto oppure chiamaci al recapito telefonico di seguito:
Cel. 331 8605522

Torna in alto