Rumore nei ristoranti: come influenza l’esperienza culinaria dei clienti

rumore nei ristoranti

Sono diverse le ricerche che hanno analizzato la correlazione tra l’esperienza della clientela di bar e ristoranti e l’acustica presente in sala:

Sarà capitato a tutti, almeno una volta, di andare al ristorante, in un bar o in un locale per trascorrere una piacevole serata in compagnia e non riuscire a chiacchierare a causa del forte brusio e del troppo rumore. Ti è capitato?

Hai mai pensato che, molto probabilmente, è stato proprio il rumore del locale a rovinare sia il momento conviviale che l’esperienza culinaria? E magari te ne torni a casa avvertendo anche un pizzicore alla gola per il tono alto che hai dovuto sostenere!
Un problema che sta diventando sempre più frequente, tanto più che il prestigioso New York Times nelle sue recensioni sui ristoranti ha inserito la voce “Noise level”. 


Nel mondo della gastronomia, l’esperienza di cenare in un ristorante va ben oltre il semplice atto di nutrirsi. L’aroma dei piatti, la presentazione artistica e il sapore di ogni boccone si combinano per creare un’esperienza culinaria unica.
Ma hai mai considerato che il rumore nell’ambiente circostante possa avere un impatto significativo sulla tua percezione del gusto?
Uno studio intrigante esplora proprio questo aspetto, rivelando come il rumore possa influenzare ciò che proviamo mentre gustiamo i piatti prelibati dei ristoranti.

rumore nei ristoranti

Alcuni studi intriganti che esplorano il legame tra Rumore e Gusto:

Un’osservatorio di Doxa evidenzia come la corretta acustica di un esercizio pubblico possa aumentare il numero di clienti, mentre il cattivo comfort acustico possa invece spingere più del 58% dei commensali a non ritornare.

– Al ristorante più sale il rumore di fondo più scende la spesa dei clienti: lo ha stabilito un’indagine sull’Effetto Lombard condotta negli Stati Uniti su clienti over 60. In Italia? Fra i 60 e gli 80 decibel la media rilevata nei locali in cui si mangia.

– Una ricerca innovativa condotta da esperti nel campo della psicologia sensoriale ha gettato nuova luce sul rapporto tra rumore e gusto. Un esempio significativo è uno studio condotto da Spence et al. (2017), pubblicato su “Food Quality and Preference“, che ha esaminato l’effetto del rumore ambientale sulle preferenze gustative. I risultati hanno dimostrato che il rumore ambientale influisce sulle percezioni di dolcezza e intensità dei sapori. Partecipanti esposti a livelli di rumore più elevati hanno valutato i cibi come meno dolci e meno intensi rispetto a quelli esposti a rumori più bassi.

rumore nei ristoranti

Implicazioni per i Ristoratori?

 I ristoratori attenti alla ricerca scientifica possono trarre vantaggio da queste scoperte. Comprendere l’effetto del rumore sulla percezione del gusto può influenzare le decisioni relative alla progettazione degli interni, alla gestione dell’acustica e persino alla scelta della musica di sottofondo. Secondo uno studio di Smith e Caddick (2016), pubblicato su “International Journal of Contemporary Hospitality Management“, le recensioni dei clienti sono significativamente influenzate dall’ambiente acustico dei ristoranti. Un ambiente calmo e confortevole può contribuire a valutazioni positive e a recensioni favorevoli.

Come si diffonde il rumore in un locale

L’incremento del rumore di fondo in un ambiente è dovuto da un insieme di fattori. Per iniziare è sufficiente che in uno spazio indoor ci sia più di una persona che parla per creare un effetto a catena: tutti parlano a voce un po’ più alta.

A ciò si aggiunge il rumore di fondo: la musica, il riscaldamento o l’aria condizionata, i brusii di impianti tecnologici, magari della cucina. Il rumore ha un incremento esponenziale: con queste fonti incrociate si alza moltissimo. A tutto questo va sommato il fattore arredo: il suono è un’onda che si propaga in tutte le direzioni: se incontra delle superfici particolarmente riflettenti, come sono solitamente quelle usate nei locali (vetri, ceramica, intonaco, metallo…) si riflette tornando alle nostre orecchie, alzando il tempo di riverberazione e amplificando l’effetto di confusione.
Ecco che quindi anche la progettazione dell’ambiente ristorativo gioca un ruolo fondamentale nell’esperienza complessiva dei clienti. Un altro studio di note è stato condotto da Woods et al. (2019) e pubblicato su “Food Quality and Preference“, in cui è stata analizzata l\’interazione tra rumore e l’ambiente visivo dei ristoranti. I risultati hanno rivelato che l\’ambiente luminoso e rilassante associato a livelli di rumore ridotti ha migliorato la percezione dei sapori e ha influenzato positivamente l\’esperienza complessiva dei partecipanti

La soluzione ai problemi di natura acustica nei ristoranti:

rumore nei ristoranti

Materiali fonoassorbenti

L’impiego di materiali fonoassorbenti rimane il metodo più efficace per la riduzione del rumore di fondo, soprattutto grazie alla capacità di dominare il riverbero dei suoni negli ambienti chiusi, evitando che si traduca in uno spiacevole rimbombo. Le soluzioni più tradizionali sono quelle “passive”, in cui l’assorbimento dei suoni avviene a opera di pannelli e arredi rivestiti da materiali porosi. Le loro prestazioni dipendono in buona parte dal sapiente posizionamento nello spazio: così ci potrebbe capitare di mangiare avvolti da un séparé o di notare, sospese sul soffitto, tavole dalle forme più disparate!

parete divisorie

L’Importanza dei Pannelli Fonoassorbenti: In un esperimento condotto da Acoustical Society of America, è stato dimostrato che l’aggiunta di pannelli fonoassorbenti in un ambiente rumoroso, come un ristorante, può migliorare notevolmente la qualità acustica. I livelli di rumore di fondo sono stati ridotti del 15-20%, creando un ambiente più tranquillo e piacevole. Questo intervento non solo ha migliorato la comunicazione tra i clienti, ma ha anche contribuito a una maggiore percezione dei sapori, confermando l’importanza di un ambiente acusticamente ben progettato. 

Per concludere, la connessione tra rumore e gusto nei ristoranti è un argomento affascinante che mette in luce quanto l’esperienza culinaria sia influenzata da fattori più ampi di quelli prettamente legati al cibo. La ricerca sull’effetto del rumore sulla percezione del gusto ci ricorda che un ambiente piacevole e ben progettato è fondamentale per offrire ai clienti non solo piatti deliziosi, ma anche esperienze indimenticabili. 

 

Il team Studio T è a disposizione di ristoratori, architetti ed interior designer per valutare le soluzioni più adatte in termini di resa acustica per i loro progetti.

Approfondisci qui sotto le diverse soluzioni, di Design e decorativi!

Richiedi una consulenza gratuita!

Compila il form, un nostro tecnico ti aiuterà ad ottenere la migliore soluzione per il risultato desiderato.

Torna in alto